Accreditamento provider pubblici e privati per l'erogazione di formazione continua ECM


Descrizione
Il procedimento si avvia con la richiesta di soggetti pubblici e privati, interessati ad ottenere l’accreditamento regionale ai fini dell’erogazione delle attività formative relative all'educazione continua in medicina. Quando la documentazione è completa viene emesso il provvedimento di accreditamento provvisorio che ha validità biennale. Per avere l'accreditamento standard (validità 4 anni) i soggetti ripresentano la domanda, aggiornano la documentazione e i relativi requisiti vengono verificati in sede.
RiferimentiNormativi
Accordo Stato Regioni 2017 e DGR n.1501/17
Struttura responsabile dell'istruttoria
Risorse umane e formazione
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Risorse umane e formazione
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Città: Ancona; Indirizzo: Via Gentile da Fabriano 3; Telefono: 071 8064200; Sede: Palazzo Rossini; e-mail: federica.pediconi@regione.marche.it; PEC: regione.marche.sanitarisorseumane@emarche.it
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Federica Pediconi
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
Rodolfo Pasquini
Recapito:
Città: Ancona; Indirizzo: via Gentile da Fabriano, 3; Telefono: 071 806 4331; Sede: Palazzo Rossini; e-mail: rodolfo.pasquini@regione.marche.it; PEC : regione.marche.sanitarisorseumane@emarche.it
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati

Federica Pediconi Telefono: 071 8064200 e-mail: federica.pediconi@regione.marche.it

Termine conclusione procedimento
60gg dal ricevimento della domanda per l'accreditamento provvisorio. Entro 6 mesi dal ricevimento della domanda per accreditamento standard.
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza. In via alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, limitatamente ai motivi di legittimità, nel termine perentorio di 120 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto e da quando l'interessato nel abbia avuta piena conoscenza.
Link al servizio se disponibile in rete
Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
Rodolfo Pasquini
Data pubblicazione
06/03/2019 13:27:23

Torna alla lista Avvia pratica