Riconoscimento dei Centri di educazione ambientale regionali


Descrizione
Il procedimento prevede le seguenti fasi: 1. approvazione del bando selettivo con Decreto del dirigente (nel rispetto dei criteri selettivi approvati con DGR); 2. esame delle domande da parte della commissione di valutazione o dell'istruttore; 3. approvazione dell'elenco dei Centri di educazione ambientale riconosciuti con Decreto del dirigente
RiferimentiNormativi
L.R. n. 52/1974 e D.A.A. n. 51/2017
Struttura responsabile dell'istruttoria
Valutazioni e autorizzazioni ambientali, qualità dell’aria e protezione naturalistica
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Valutazioni e autorizzazioni ambientali, qualità dell’aria e protezione naturalistica
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Sede: Regione Marche - Palazzo Leopardi - Via Tiziano n. 44 - 60125 Ancona Referente: Alessandro Zepponi tel. 071.8063936 - email alessandro.zepponi@regione.marche.it - PEC: regione.marche.valutazamb@emarche.it Dirigente: Massimo Sbriscia tel. 071.8063473 - email massimo.sbriscia@regione.marche.it
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Alessandro Zepponi
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
Nardo Goffi - Dirigente Servizio Tutela, gestione e assetto del territorio
Recapito:
Sede: Regione Marche - Via Palestro n. 19 - 60122 Ancona Tel. 071.8067303 - email nardo.goffi@regione.marche.it
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati

si vedano i contatti UO responsabile

Termine conclusione procedimento
termine fissato da bando
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza. In via alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, limitatamente ai motivi di legittimità, nel termine perentorio di 120 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto e da quando l'interessato nel abbia avuta piena conoscenza.
Link al servizio se disponibile in rete
Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
Nardo Goffi - Dirigente Servizio Tutela, gestione e assetto del territorio
Data pubblicazione
12/04/2018 10:29:31

Torna alla lista Avvia pratica