Attivazione del Fondo di solidarietà nazionale in agricoltura ai sensi del d.lgs 102/2004


Descrizione
Delimitazione del territorio e accertamento dei danni provocati dalle calamità naturali e dalle avversità atmosferiche eccezionali. La Giunta Regionale delibera la proposta di declaratoria della eccezionalità dell'evento stesso, nonché l'individuazione delle tipologie di aiuto da concedere fra quelle previste dall'articolo 5 del d.lgs 102/2004 e la relativa richiesta di spesa. La proposta viene inviata al Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali per l'approvazione
RiferimentiNormativi
• Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 relativo agli “Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, a norma dell’art. 1 comma 2, lettera i) della Legge 7 marzo 2003, n. 38”; • REGOLAMENTO (UE) N. 702/2014 DELLA COMMISSIONE del 25 giugno 2014 che dichiara compatibili con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Commissione (CE) n. 1857/2006; • Decreto del Direttore Generale dello Sviluppo Rurale nell’ambito del Dipartimento delle Politiche europee ed internazionali dello sviluppo rurale del Ministero MIPAAF n. 15757 del 24 luglio 2015 recante disposizioni applicative del decreto legislativo n. 102/2004 e ss. mm. e ii. coerentemente con il Regolamento (UE) N. 702/2014
Struttura responsabile dell'istruttoria
Interventi nel settore forestale e dell’irrigazione e SDA di Ancona
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Giunta regionale
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Città: Ancona; Indirizzo: Pal.zo Leopardi Via Tiziano 4; Telefono: -; Sede: False; e-mail PEC:
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Gianni Fermanelli
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
Francesca Damiani
Recapito:
francesca.damiani@regione.marche.it
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati

-

Termine conclusione procedimento
60 giorni o, in presenza di eccezionali e motivate condizioni, 90 giorni. Specifiche norme possono variare tale termine
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
Ricorso al TAR entro 60 giorni o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione del decreto sul sito istituzionale.
Link al servizio se disponibile in rete

-

Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione

-

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
Francesca Damiani
Data pubblicazione
24/11/2017 12:15:03

Torna alla lista Avvia pratica