Ordinanza n. 408/2016, art. 3 - Realizzazione di strutture temporanee finalizzate a garantire la continuità delle preesistenti attività economiche e produttive danneggiate dagli eventi sismici.


Descrizione
La Regione Marche è individuata quale soggetto attuatore per la realizzazione di strutture temporanee finalizzate a garantire la continuità delle preesistenti attività economiche e produttive danneggiate dagli eventi sismici. La Regione procede alla ricognizione e quantificazione dei relativi fabbisogni, nonchè all'individuazione delle aree ove effettuare il posizionamento delle strutture temporanee assicurando la preferenza alle aree pubbliche rispetto a quelle private (che i Comuni eventualmente acquisiscono). Il fabbisogno è stato approvato dal Capo del Dipartimento della protezione Civile. I Comuni interessati, sulla base delle indicazioni e della documentazione fornite dalla Regione avviano le procedure di gara relativamente all'acquisizione dei moduli temporanei, alla realizzazione delle opere edili finalizzate alla predisposizione dell'area ove delocalizzare, all'eventuale affidamento dei servizi tecnici. I Comuni interessati inviano alla Regione la rendicontazione delle spese effettuate e la relativa documentazione attraverso il sistema Cohesion workpa. Successivamente la Regione, verificata la correttezza della rendicontazione suddetta, provvede alla relativa liquidazione a favore del Comune.
RiferimentiNormativi
Ordinanza n. 408/2016 art. 3
Struttura responsabile dell'istruttoria
Attività produttive, lavoro e istruzione
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Protezione civile
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Regione Marche - Giunta Regionale Servizio Attività Produttive, Lavoro e Istruzione P.F. Programmazione integrata, Commercio, Cooperazione e Internazionalizzazione Via Tiziano, 44 - 60125 Ancona Tel. 071/8063580 Adonella Andreucci e.mail: adonella.andreucci@regione.marche.it
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Pietro Talarico
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
Massimo Giulimondi
Recapito:
Città: Ancona; Indirizzo: Via Tiziano 44 - 60125 Ancona; Telefono: 071/8063607; e-mail: massimo.giulimondi@regione.marche.it; PEC: regione.marche.attivitaproduttive@emarche.it;
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati
Termine conclusione procedimento
termine previsto dalla normativa
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
Ricorso al Tribunale Amministrativo regionale nel termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell’atto o da quando l’interessato ne abbia avuto piena conoscenza. In via alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, limitatamente ai motivi di legittimità, nel termine perentorio di 120 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell’atto e da quanto l’interessato ne abbia avuta piena conoscenza.
Link al servizio se disponibile in rete

-

Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
Massimo Giulimondi
Data pubblicazione
24/11/2017 10:07:04

Torna alla lista Avvia pratica