Autorizzazione all’attività di tassidermia e imbalsamazione – Decentrato regionale di Ancona.


Descrizione
La Regione rilascia l'autorizzazione all'esercizio dell'attività di tassidermia ed imbalsamazione previo parere della commissione tecnico-venatoria di cui all'articolo 7 della L.R. 7/95 e previo accertamento della buona conoscenza della fauna e delle tecniche della tassidermia e della imbalsamazione. E' consentita l'imbalsamazione esclusivamente di esemplari appartenenti: a) alla fauna selvatica indigena oggetto di caccia, purchè catturata nel rispetto di tutte le norme venatorie vigenti; b) alla fauna esotica, purchè l'abbattimento e l'importazione o comunque l'impossessamento siano avvenuti in conformità alla legislazione vigente in materia e non si tratti di specie protette in base ad accordi internazionali; c) alla fauna domestica. All'atto della presentazione della istanza di autorizzazione, l'interessato è tenuto ad indicare tutti gli animali, vivi, morti o già preparati, a qualsiasi titolo posseduti. Il tassidermista o l'imbalsamatore deve apporre su tutti gli animali preparati o comunque consegnati al cliente o posti in circolazione un'etichetta inamovibile con l'indicazione del proprio nome, del numero di autorizzazione, della data di preparazione e del numero di riferimento del registro di cui al comma 3.
RiferimentiNormativi
L.R. 7/1995 art. 24
Struttura responsabile dell'istruttoria
Caccia e pesca nelle acque interne
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Caccia e pesca nelle acque interne
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Palazzo Leopardi – Via Tiziano, 44 – 60125 Ancona Telefono: 071-8063791 Email: loredana.borraccini@regione.marche.it PEC: regione.marche.cacciaepesca@emarche.it
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Sauro Salustri
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
RAIMONDO ORSETTI
Recapito:
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati
Termine conclusione procedimento
90 gg ( decorrenti dal prot. di entrata dell’istanza alla data del rilascio del provvedimento autorizzatorio). Sono fatte salve le ipotesi di sospensione/interruzione del procedimento.
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
Avverso il presente atto potrà essere proposto ricorso giurisdizionale al T.A.R. Marche entro 60 giorni dalla data in cui il presente atto è venuto a conoscenza degli interessati, oppure potrà essere proposto ricorso straordinario al Capo dello Stato, ai sensi del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199, entro 120 giorni dalla medesima data.
Link al servizio se disponibile in rete

-

Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione

-

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
RAIMONDO ORSETTI
Data pubblicazione
28/06/2017 13:26:27

Torna alla lista Avvia pratica