Controllo degli atti degli enti del Servizio sanitario regionale


Descrizione
Il procedimento è attivato d'ufficio, a seguito della ricezione degli atti di cui all'art. 28, comma 2, L.R. 26/96, da parte degli enti sanitari. L'istruttoria prevede il confronto e l'acquisizione di un parere interno, quindi la predisposizione della delibera da sottoporre alla Giunta entro i termini previsti ai fini dell'approvazione degli atti soggetti al controllo o della richiesta di proroga dei termini nei casi di istruttorie complesse
RiferimentiNormativi
Art.4, comma 8, legge n. 412/91; art.28, L.R. n. 26/96; DGR n. 213/2001; DGR n. 943/2001
Struttura responsabile dell'istruttoria
Controllo atti e attività ispettiva
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Paola Possanzini
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
Recapito:
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati

-

Termine conclusione procedimento
40 giorni
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
ricorso al TAR entro 60 giorni; ricorso al Capo dello Stato entro 120 giorni
Link al servizio se disponibile in rete

-

Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione

-

Soggetto a cui รจ attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
Data pubblicazione
13/12/2017 12:56:00

Torna alla lista Avvia pratica