Contributi al Consolato regionale della Federazione dei Maestri del Lavoro d'Italialla Federazione dei Maestri del Lavoro d'Italia


Descrizione
Il consolato regionale dei maestri del lavoro presenta ogni anno la programmazione relativa all’attività di formazione scuola/lavoro per l’approvazione del programma e l’ammissione a contributo appositamente previsto annualmente dalla legge di bilancio. La struttura valuta l’attinenza della programmazione ai criteri stabiliti dalla dgr 1354/2014 ed entro 30 giorni dal ricevimento approva il programma di massima, subordinato alla disponibilità di bilancio. Semestralmente il consolato regionale dei maestri del lavoro produce la rendicontazione relativa alle attività svolte e, dopo attenta verifica contabile (il termine si interrompe per le richieste di integrazioni documentali), si procede alla liquidazione del contributo.
RiferimentiNormativi
L.R. 3/2007 e successive leggi di bilancio, DGR 1354/2014, decreto n. 1/AGC/GPR del 22/1/2015
Struttura responsabile dell'istruttoria
Affari istituzionali e integrità
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Affari istituzionali e integrità
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Città: Ancona; Indirizzo: Via Gentile da Fabriano 9; Tel. 2449 Gianni Samuele 2402
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Margherita Gubinelli
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
Deborah Giraldi
Recapito:
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati
Termine conclusione procedimento
L’istanza dovrà pervenire entro e non oltre il 15 dicembre dell'anno precedente: a decorrere da tale data la struttura regionale competente verifica, entro il termine di 30 gg., la rispondenza della programmazione ai criteri stabiliti nella dgr 1354/2014 ed ammette il Consolato al contributo.
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
ricorso al tribunale amm.vo regionale nel termine perentorio di 60 gg dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza. In via alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, limitatamente ai motivi di legittimità, nel termine perentorio di 120 gg dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto e da quando l'interessato ne abbia avuta piena conoscenza.
Link al servizio se disponibile in rete

non è disponibile il servizio on line

Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
Deborah Giraldi
Data pubblicazione
13/12/2017 14:05:48

Torna alla lista Avvia pratica