Autorizzazioni al trasporto trasfrontaliero di rifiuti e procedere attuative connesse


Descrizione
Il Ministero dell'Ambiente trasmette i documenti di notifica che a richiesta si rilasciano alle ditte. Le singole ditte presentano le notifiche che la Regione, previa verifica, trasmette in copia alle varie autorità estere coinvolte. L’autorità di destinazione fa una prima verifica della notifica e se questa ha esito positivo rilascia una conferma di ricevimento. A questo punto tutte le autorità coinvolte possono rilasciare l’autorizzazione.
RiferimentiNormativi
Regolamento CE 1013/06; Convenzione di Basilea del 22/3/89; Decisione OCSE C(2001)107; Regolamento CE 1418/2007; Dec. Leg. 152/06 art. 195, comma 5; DM 370/98; Delibera di GR n. 88 del 25/1/99; Delibera GR 1871 del 16/11/09; Deliberazione del Consiglio Regionale 77/2013. Regolamento UE n. 660/2014 recepito con DM 22 dicembre 2017 (SISPED).
Struttura responsabile dell'istruttoria
Bonifiche, fonti energetiche, rifiuti e cave e miniere
Struttura competente all'adozione del provvedimento finale
Bonifiche, fonti energetiche, rifiuti e cave e miniere
Recapiti del responsabile dell'istruttoria
Città: Ancona; Indirizzo: Via Tiziano 44; Telefono: 071/8063760; Sede: Ancona; e-mail giacomo.canuti@regione.marche.it PEC: regione.marche.ciclorifiutibonifiche@emarche.it
Responsabili del procedimento
Nome Cognome
Giacomo Canuti
Soggetto sostituto in caso di inerzia
Nome e cognome:
Dirigente di P.F.
Recapito:
Link agli atti e documenti da allegare all'istanza (modulistica)
Modalità per richiesta informazioni da parte degli interessati

contatti forniti dal responsabile del procedimento; accesso agli atti ai sensi della L. 241/90 e ss.mm.ii. Ancona Via Tiziano 44; Giacomo Canuti, Telefono 071 8063476 email: giacomo.canuti@regione.marche.it

Termine conclusione procedimento
7 o 30 gg. dalla conferma di ricevimento della notifica da parte dell'autorità di destinazione
Conclusione finale del procedimento con il silenzio-assenso/dichiarazione dell'interessato
Provvedimento espresso
Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti all'interessato
Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine perentorio di 60 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto o da quando l'interessato ne abbia avuto piena conoscenza. In via alternativa ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, limitatamente ai motivi di legittimità, nel termine perentorio di 120 giorni dalla data di notificazione o di comunicazione in via amministrativa dell'atto e da quando l'interessato nel abbia avuta piena conoscenza
Link al servizio se disponibile in rete
Modalità per effettuare i pagamenti alla Pubblica Amministrazione
Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia
Dirigente di P.F.
Data pubblicazione
14/12/2017 09:29:27

Torna alla lista