Controlli sulle Imprese


Nome Descrizione Riferimenti normativi
VINCOLO IDROGEOLOGICO Nulla osta vincolo idrogeologico e gestione aree soggette a vincolo. R.D. 3267/1923 - L.R. 6/2005 - R.D. 1126/1926 - L. 47/1985 art. 32
Violazione alla normativa sismica - sospensione dei lavori Il procedimento di sospensione dei lavori è conseguente all'accertamento delle violazioni delle norme dettate per le costruzioni in zona sismica, fino a quando non diventa irrevocabile la pronuncia dell' Autorità Giudiziaria. Nell'ipotesi che l'accertamento di violazione riguardi opere in corso di esecuzione il Servizio ordina, con decreto motivato la sospensione dei lavori al proprietario, al direttore dei lavori e all'impresa. Art. 70 e 97 D.P.R. 380/2001
Violazione alla normativa sismica - sospensione dei lavori Il procedimento di sospensione dei lavori è conseguente all'accertamento delle violazioni delle norme dettate per le costruzioni in zona sismica, fino a quando non diventa irrevocabile la pronuncia dell' Autorità Giudiziaria. Nell'ipotesi che l'accertamento di violazione riguardi opere in corso di esecuzione il Servizio ordina, con decreto motivato la sospensione dei lavori al proprietario, al direttore dei lavori e all'impresa. Art. 70 e 97 D.P.R. 380/2001
Violazione alla normativa sismica - sospensione dei lavori Il procedimento di sospensione dei lavori è conseguente all'accertamento delle violazioni delle norme dettate per le costruzioni in zona sismica, fino a quando non diventa irrevocabile la pronuncia dell' Autorità Giudiziaria. Nell'ipotesi che l'accertamento di violazione riguardi opere in corso di esecuzione il Servizio ordina, con decreto motivato la sospensione dei lavori al proprietario, al direttore dei lavori e all'impresa. Art. 70 e 97 D.P.R. 380/2001
Violazioni alla normativa sismica - accertamento. Il Servizio accerta le violazioni alla normativa sismica sulla base delle segnalazioni che pervengono da parte dei Comuni o della Autorità Giudiziaria: l'esito di tale accertamento è comunicato al Comune ed alla Autorità Giudiziaria nel termine di 30 gg. dalla ricezione della segnalazione. Art. 96, 97 e 98 D.P.R. 380/2001
Violazioni alla normativa sismica - accertamento. Il Servizio accerta le violazioni alla normativa sismica sulla base delle segnalazioni che pervengono da parte dei Comuni o della Autorità Giudiziaria: l'esito di tale accertamento è comunicato al Comune ed alla Autorità Giudiziaria nel termine di 30 gg. dalla ricezione della segnalazione. Art. 96, 97 e 98 D.P.R. 380/2001
Violazioni alla normativa sismica - accertamento. Il Servizio accerta le violazioni alla normativa sismica sulla base delle segnalazioni che pervengono da parte dei Comuni o della Autorità Giudiziaria: l'esito di tale accertamento è comunicato al Comune ed alla Autorità Giudiziaria nel termine di 30 gg. dalla ricezione della segnalazione. Art. 96, 97 e 98 D.P.R. 380/2001
Violazioni alla normativa sismica - conformità delle opere eseguite A seguito dell'accertamento di violazione l'interessato presenta il progetto strutturale relativo alla verifica di conformità delle opere eseguite alla normativa tecnica vigente all'epoca di esecuzione dell'abuso. Nel caso di opere difformi dalla normativa il progetto deve prevedere gli interventi necessari al conseguimento della conformità. Il Servizio esamina il progetto e comunica entro 60 gg. all'interessato, al Comune e all'Autorità Giudiziaria l'acquisizione del progetto e la conformità dello stesso alle disposizioni normative. Art. 99 D.P.R. 380/2001
Violazioni alla normativa sismica - conformità delle opere eseguite A seguito dell'accertamento di violazione l'interessato presenta il progetto strutturale relativo alla verifica di conformità delle opere eseguite alla normativa tecnica vigente all'epoca di esecuzione dell'abuso. Nel caso di opere difformi dalla normativa il progetto deve prevedere gli interventi necessari al conseguimento della conformità. Il Servizio esamina il progetto e comunica entro 60 gg. all'interessato, al Comune e all'Autorità Giudiziaria l'acquisizione del progetto e la conformità dello stesso alle disposizioni normative. Art. 99 D.P.R. 380/2001
Violazioni alla normativa sismica - conformità delle opere eseguite A seguito dell'accertamento di violazione l'interessato presenta il progetto strutturale relativo alla verifica di conformità delle opere eseguite alla normativa tecnica vigente all'epoca di esecuzione dell'abuso. Nel caso di opere difformi dalla normativa il progetto deve prevedere gli interventi necessari al conseguimento della conformità. Il Servizio esamina il progetto e comunica entro 60 gg. all'interessato, al Comune e all'Autorità Giudiziaria l'acquisizione del progetto e la conformità dello stesso alle disposizioni normative. Art. 99 D.P.R. 380/2001
Violazioni alla normativa sismica - conformità delle opere eseguite A seguito dell'accertamento di violazione l'interessato presenta il progetto strutturale relativo alla verifica di conformità delle opere eseguite alla normativa tecnica vigente all'epoca di esecuzione dell'abuso. Nel caso di opere difformi dalla normativa il progetto deve prevedere gli interventi necessari al conseguimento della conformità. Il Servizio esamina il progetto e comunica entro 60 gg. all'interessato, al Comune e all'Autorità Giudiziaria l'acquisizione del progetto e la conformità dello stesso alle disposizioni normative. Art. 99 D.P.R. 380/2001
VIOLAZIONI ALLA NORMATIVA SISMICA - CONFORMITÀ DELLE OPERE ESEGUITE VIOLAZIONI ALLA NORMATIVA SISMICA Procedimento di trasmissione del processo verbale delle violazioni delle norme dettate per le costruzioni nelle zone sismiche e relative deduzioni, alla Procura della Repubblica per l’avvio di un procedimento penale a carico dei responsabili. CONFORMITÀ DELLE OPERE ESEGUITE: A seguito dell’accertamento di violazione l’interessato presenta il progetto strutturale relativo alla verifica di conformità delle opere eseguite alla normativa tecnica vigente all'epoca di esecuzione dell’abuso. Nel caso di opere difformi dalla normativa, il progetto deve prevedere gli interventi necessari al conseguimento della conformità. Il Servizio esamina il progetto e comunica entro 60 gg. all'interessato, al Comune ed alla Autorità Giudiziaria l’acquisizione del progetto e la conformità dello stesso alle disposizioni normative. ART. 99 del D.P.R. 380/01
VIOLAZIONI ALLA NORMATIVA SISMICA - SOSPENSIONE DEI LAVORI VIOLAZIONI ALLA NORMATIVA SISMICA - SOSPENSIONE DEI LAVORI Procedimento di trasmissione del processo verbale delle violazioni delle norme dettate per le costruzioni nelle zone sismiche e relative deduzioni, alla Procura della Repubblica per l’avvio di un procedimento penale a carico dei responsabili. SOSPENSIONE DEI LAVORI: Procedimento di sospensione dei lavori in conseguenza dell’accertamento delle violazioni delle norme dettate per le costruzioni in zona sismica, fino a quando non divenga irrevocabile la pronuncia dell’autorità giudiziaria. Nell'ipotesi che l’accertamento di violazioni riguardi opere in corso di esecuzione, il Servizio ordina, con decreto motivato, al proprietario, al Direttore dei Lavori, all'impresa la sospensione dei lavori. art. 97 del D.P.R. 380/01
Voucher per favorire i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie digitali - Linea di intervento A. Adozione di nuove tecnologie digitali Concessione di contributi sotto forma di voucher per la realizzazione di un pacchetto di azioni volte a favorire i processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese marchigiane ed a promuovere la diffusione di una cultura della qualità nelle imprese tradizionali, incentivando e sostenendo gli investimenti in nuove tecnologie digitali, l’ammodernamento tecnologico, modalità evolute di design ed eco-design, l’innovazione commerciale e la tutela della proprietà intellettuale. REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 (de minimis); Regolamento (UE) 651/2014; DDPF 22 DELL'8/4/2015: POR MARCHE FESR 2014-2020 - Asse 1 – Azione 1.3 – “Voucher per favorire i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie digitali - Bando 2015”
Voucher per favorire i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie digitali - Linea di intervento B. Processi di innovazione aziendale Concessione di contributi sotto forma di voucher per la realizzazione di un pacchetto di azioni volte a favorire i processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese marchigiane ed a promuovere la diffusione di una cultura della qualità nelle imprese tradizionali, incentivando e sostenendo gli investimenti in nuove tecnologie digitali, l’ammodernamento tecnologico, modalità evolute di design ed eco-design, l’innovazione commerciale e la tutela della proprietà intellettuale. REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 de minimis; Regolamento (UE) 651/2014; DDPF 22 DELL'8/4/2015: POR MARCHE FESR 2014-2020 - Asse 1 – Azione 1.3 – “Voucher per favorire i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie digitali - Bando 2015”
Voucher per favorire la partecipazione ai Programmi Comunitari a Gestione Diretta della Commissione Europea Concessione di contributi in conto capitale alle imprese, sotto forma di voucher, e si pone come obiettivo quello di rafforzare e promuovere la capacità progettuale e di favorire i processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), supportando la loro partecipazione ai Programmi tematici a gestione diretta della Commissione Europea ed il loro inserimento in reti e network a livello internazionale negli ambiti tematici definiti nella “Strategia di specializzazione intelligente Regolamento (UE) n. 1407/2013 (De minimis); Regolamento (UE) n. 651/2014 e DDPF 25/IRE del 10.04.2015: POR MARCHE FESR 2014-2020 - Asse 1 – Azione 2.2 – Voucher per favorire la partecipazione ai Programmi Comunitari a Gestione Diretta della Commissione Europea” –Bando 2015

Pagina 49 di 49 per un totale di 976 tipologie di proceidmento