Controlli sulle Imprese


Nome Descrizione Riferimenti normativi
Accesso agli incentivi previsti dal FND (Fondo Nazionale Disabili) Accesso agli incentivi previsti dal Fondo Nazionale Disabili Art. 13 L. 68/99 e s.m.i.; L. n. 247/2007; art. 10 D.Lgs n. 151/15
Accesso ai documenti amministrativi Richiesta documenti e atti su istanza di parte Legge 241/90
Accesso ai documenti amministrativi Richiesta documenti e atti su istanza di parte Legge 241/90
Accesso civico Su istanza di parte, il responsabile dell'accesso civico procede alla pubblicazione nel sito del documento, dell'informazione o del dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica al medesimo l'avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto. Se il documento, l'informazione o il dato richiesti risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, l'amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale. art.5 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33
Accesso Civico Generalizzato L’accesso civico generalizzato può esercitarsi per richiedere e ottenere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria. art. 5 comma 2, D.lgs. 33/2013. DGR 637/2017
Accesso Civico Generalizzato L’accesso civico generalizzato può esercitarsi per richiedere e ottenere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria. art. 5 comma 2, D.lgs. 33/2013. DGR 637/2017
Accesso Civico Generalizzato L’accesso civico generalizzato può esercitarsi per richiedere e ottenere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria. art. 5 comma 2, D.lgs. 33/2013. DGR 637/2017
Accesso Civico Generalizzato L’accesso civico generalizzato può esercitarsi per richiedere e ottenere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria. art. 5 comma 2, D.lgs. 33/2013. DGR 637/2017
Accordi gestionali relativi alle strutture pubbliche e private ospedaliere residenziali ambulatoriali e termali accreditate della Regione Marche definizione ed approvazione degli Accordi regionali con le strutture sanitarie e socio-sanitarie private accreditate della Regione Marche. D.Lgs. 502/92 e s.m.i., art. 8 quinquies. Legge regionale 21/2016
Accordo di programma area di crisi industriale complessa della Val Vibrata -Valle del Tronto Piceno Accordo di programma per l'attuazione del progetto di riconversione e riqualificazione industriale (PRRI) dell'area di 604 crisi industriale complessa della Val Vibrata -Valle del Tronto Piceno D.L. 83/2012, art. 27. c. 8 bis e DM 31/03/2013 -DGR 1142/2015; DGR n. 561 del 29/05/2017.
Accordo di programma aree sismiche in attuazione dell’art. 25 del DL Terremoto 189/2016 convertito con Legge 229/2016 (DGR 1052 del 19/09/2017) Accordo di programma aree sismiche in attuazione dell’art. 25 del DL Terremoto 189/2016 convertito con Legge 229/2016 (DGR 1052 del 19/09/2017) Art. 25 del DL Terremoto 189/2016 convertito con Legge 229/2016 (DGR 1052 del 19/09/2017)
Accordo di programma Mibact - Regione Marche per i progetti di attività culturali nei territori della Regione interessati dagli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto. Progetti di iniziativa regionale - Impegno di spesa assegnazione contributi a soggetti attuatori per progetti di iniziativa regionale individuati con la DGR n. 829/2017 DM (Mibact) 218 del 16/05/2017 DGR n. 682/2017 DGR n. 829/2017
Accordo di programma Mibact - Regione Marche per i progetti di attività culturali nei territori della Regione interessati dagli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto. Progetti di iniziativa regionale - Liquidazione Liquidazione dei contributi a soggetti attuatori per progetti di iniziativa regionale individuati con DGR n. 829/2017 DM (Mibact) 218 del 16/05/2017 DGR n. 682/2017 e DGR n. 829/2017
Accordo di programma per il Contratto di Sviluppo COOK 2.0 società proponente Indesit Whirlpool Accordo di programma per il Contratto di Sviluppo COOK 2.0 società proponente Indesit Whirlpool • decreto del Ministro dello sviluppo economico 9 dicembre 2014 e successive modifiche ed integrazioni; • circolare 25 maggio 2015, n. 39257 • deliberazione regionale per cofinanziamento Regione Marche in corso di adozione
Accreditamento delle strutture formative della Regione Marche Il procedimento prende il via con la richiesta di soggetti (enti privati, Istituzioni scolastiche, Università, ecc.) interessati ad ottenere l’accreditamento regionale ai fini dell’erogazione delle attività formative con risorse pubbliche e delle iniziative formative autorizzate dalle Province ai sensi della L.R. 16/90. Quando la documentazione si presenta completa viene emesso il provvedimento di accreditamento che ha validità biennale, nel caso di nuovi soggetti, ed ha validità triennale nel caso di soggetti che hanno già operato. DM MLPS 166/01- DGR 62/2001, DGR 2164/2001, DGR 1449/2003, DGR 1071/2005, DGR 868/2006, DGR 974/2008, DGR 1035/2010
Accreditamento istituzionale Rilascio dell'accreditamento, su istanza, a soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività sanitaria. L.R. 21 del 30 settembre 2016 - L.R. n.7 del 14 marzo 2017
Accreditamento per esercizio dell'attività di trasporto sanitario Avvio del procedimento su istanza dell'interessato al rilascio dell'accreditamento, corredata dalla dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti previsti dal Regolamento Regionale n. 3/2013. Verifica da parte dell'ASUR dell' l'effettivo possesso dei requisiti previsti. L.R. 10 giugno 2008, n. 13 - Regolamento regionale 7 giugno 2013, n. 3
Acquisizione servizio di rassegna stampa Tramite l' accesso al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, individuato il servizio di rassegna stampa, inviare la Richiesta di Offerta Diretta (R. d. O.) per la formulazione da parte delle ditte iscritte al Me.Pa. della proposta tecnica e dell'offerta economica al fine della valutazione da parte del seggio di gara della ditta a cui affidare il servizio con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. L'attività comprende anche il coordinamento tecnico svolto in parallelo con l'editing grafico della Giunta regionale. d. lgs. n° 50/2016 art. 36 per acquisti di importo inferiore a 40.000,00 euro a cui si può ricorrere anche all'affidamento diretto adeguatamente motivato e Regolamento regionale n° 1/2012 e successive modifiche ed integrazioni
Acquisto di beni e servizi in situazioni connesse ad emergenze Affidamento, con procedura d’urgenza, della fornitura di beni e servizi nel corso di situazioni emergenziali in atto nel territorio regionale, a tutela della pubblica e privata incolumità. Il Dirigente attribuisce la responsabilità del procedimento ai funzionari di cat. D. L. 225/1992 D. Lgs 163/2006 art. 57 co. 2 lett. c L. R. 32/2001 art. 7, commi 1 e 4 Regolamento Regionale n. 1/2012
Adempimenti connessi alla gestione delle agevolazioni tariffarie: determinazione dei criteri per l'accesso alle agevolazioni tariffarie delle categorie beneficiarie (studenti, anziani, diversamente abili, etc.) e liquidazione dei rimborsi. Determinazione dei criteri per l'accesso alle stesse da parte delle categorie beneficiarie (studenti, anziani, etc.) e liquidazione dei rimborsi per i minori introiti alle aziende. L.R. 45/98 art. 24

Pagina 1 di 53 per un totale di 1060 tipologie di proceidmento